C7 – Forte S. Marco e Cave

I percorsi delle contrade tra antichi tracciati, le tenute del Capitolo della cattedrale di Verona, le cave di marmo Rosso Verona.
Da vedere
Chiesa del Santo Sepolcro, Chiesa di Santa Cristina, Oratorio di San Martino, le cave di marmo di Gamberon e Lubiara.
Altitudine massima: 591 m
Dislivello: 406 m
Distanza: 20,8 km
Tempo: Piedi: 6 ore - Bici: 2 ore
Il Percorso

 

 

 

 

download scheda C7 [ita-eng]

Apri il percorso C7 con Google Maps

 

Si parte dal cimitero di Caprino Veronese, si svolta a sinistra e alla rotonda a destra si imbocca la ciclabile a fianco del supermercato quindi, arrivati in via I Maggio, si prosegue fino all’incrocio quindi, si svolta a destra. Si prosegue costaggiando l’area sportiva quindi, si arriva sulla strada provinciale,

qui si gira a destra e poi si svolta alla seconda strada a destra. Proseguendo si giungie nel nucleo storico di SanMartino dove si trova l’omonimo Oratorio:

 

Oratorio di San Martino

Qui si trova l’omonimo Oratorio documentato almeno dagli inizi del secolo XIII quale cappella della pieve di Caprino, all’interno spiccano gli affreschi del primo ‘400 con le raffigurazioni di Cristo in mandorla e dell’annunciazione; sull’esterno altri affreschi del primo ‘300 riportano le immagini di San Cristoforo e di San Martino con il mendicante. Proseguendo si raggiunge la strada provinciale, qui si svolta a destra e poi alla prima a sinistra verso il nucleo di Porcino noto per la produzione dei coppi. All’incrocio si tiene la destra e quindi subito la sinistra, fino a raggiungere la strada asfaltata,

 

Punto Panoramico

quindi si prosegue a sinistra fino ad arrivare in località Broieschi, il punto più alto del percorso.

passando tra le cave dell’estrazione del marmo Rosso Verona. In questa zona la popolazione da secoli è dedita all’estrazione e alla lavorazione del marmo. Si prosegue in mezzo al bosco, si scende verso Gamberon e Lubiara.

 

Fontana e lavatoio di Lubiara

Il percorso porta verso la località Ruina dalla quale si può ammirare la valle del fiume Adige. Seguendo la segnaletica si arriva sulla strada provinciale, a destra si arriva a Località Zuane e al semaforo si svolta a destra, da qui si imbocca il sentiero che porta fino a Ceredello dove si trova l’oratorio di Santa Cristina della quale la prima testimonianza ci riporta all’anno 1221, quando si parla di una chiesa a Ceredello dedicata a S. Cristina, presso la quale si teneva anche una fiera tradizionale. Più avanti in via Palazzo si passa davanti alla Casa dei Canonici dalla quale si è strappato un ciclo di affreschi con una scena venatoria che costituisce una testimonianza molto importante, un unicum iconografico nel panorama pittorico veronese del tardo Medioevo.

 

Oratorio di Santa Cristina

Proseguendo sulla pista ciclabile si arriva al punto di partenza.